Booking on-line

Solo qui troverai il miglior prezzo

Cinque Terre

Inserita nella lista “World heritage list” (Patrimonio Mondiale dell’Umanità) dall’UNESCO nel 1997,
l’area delle Cinque Terre è stata riconosciuta come uno dei siti naturalistici più belli al mondo.

Le Cinque Terre sono costituite da cinque piccoli borghi arroccati uno di seguito all’altro lungo
un tratto di costa rocciosa di circa 10 km del levante ligure,
offrendo uno scenario suggestivo unico nel suo genere.

I cinque paesi (Monterosso, Vernazza, Corniglia, Manarola e Riomaggiore), connessi tra di loro da una fittissima rete di sentieri,
hanno preservato la loro autentica bellezza mantenendo inalterata la loro struttura urbanistica nel tempo,
sorgendo in un territorio collinare con ripidissime pendenze,
che le rende accessibili principalmente via mare o via terra a piedi e in treno.
È fortemente sconsigliato infatti raggiungerle in auto,
essendo le strade attuali degli antichi camminamenti per i muli
ed essendo sprovviste di parcheggi, fatta eccezione per Monterosso.
Sono famosi in tutto il mondo i terrazzamenti di vigneti che si estendono verticalmente a picco sul mare,
grazie a degli antichi metodi di costruzione di muretti tramandati da generazioni.

Monterosso

il più grande e servito dei cinque borghi e l’unico con una lunga spiaggia di sabbia.

Spiaggia di Monterosso

Il primo paese che si incontra superato il promontorio di Punta Mesco arrivando da Levanto è Monterosso.
Costituito da una parte nuova, Fegina, e da una zona più vecchia e caratteristica da scoprire percorrendo i tipici carruggi,
Monterosso è anche il più grande e servito dei cinque borghi e l’unico con una lunga spiaggia di sabbia.


Vernazza

Vernazza si affaccia sul mare con una caratteristica forma ad anfiteatro

Casette arroccate a Vernazza

Probabilmente la più fotografata delle Cinque Terre, Vernazza si affaccia sul mare con una caratteristica forma ad anfiteatro
costituita da casette color pastello che fanno da cornice a questa piccola baia
che solitamente pullula di tipici gozzi liguri di pescatori e gente del luogo.


Corniglia

Su un promontorio ricco di vigneti a 100 metri

Paese arroccato di Corniglia

L’unico paese a non essere sul mare, ma bensì su un promontorio ricco di vigneti a 100 metri,
con una scalinata di 377 gradini, Corniglia conserva un fascino campestre genuino
ed è probabilmente il centro meno turistico delle Cinque Terre.


Manarola

Arroccata sulla scogliera

Borgo di Manarola

Manarola è tra tutti uno dei borghi più tipici e selvaggi, arroccata sulla scogliera, possiede un piccolo porto
da cui si possono ammirare casette variopinte e da cui parte una serie di stretti vicoli
sui quali spesso si vedono barchette adagiate davanti le abitazioni al posto delle auto.
Da qui parte il famoso percorso della Via dell’Amore
con il quale si raggiunge la vicina Riomaggiore in una ventina di minuti a piedi.


Riomaggiore

Esempio della bellezza delle Cinque Terre

Porticciolo scavato nella roccia di Riomaggiore

Come Manarola, Riomaggiore è situato a picco sulla roccia, dominato da una vegetazione mediterranea
ed è forse il più tranquillo dei cinque borghi.
Esempio della bellezza delle Cinque Terre, ha un porticciolo scavato nella roccia
e circondato da tante casette colorate in tipico stile ligure.